domenica 2 marzo 2014

Altra novità Sony per il 2014: TV LED KDL50W815

Il Sony 50W815 è il secondo TV posto in commercio dal colosso nipponico di quest'anno (2014).  
Si tratta di un TV LCD retrolliuminato a LED da 50" con l'ormai standard (per questa misura) risoluzione FULL HD (1920x1080p), 3D (attivo), con un nuovo e inedito pannello denominato "Frame Dimming".
Oltre al decoder digitale terrestre DVB-T/T2 (di serie su tutti i TV Sony già dall'anno scorso) è dotato di deoder digitale satellitare DVB-S/S2 e slot per CAM (CI+) premium o TV Sat.
Il processore video è il noto X-Reality Pro a 600 HZ XR che a dispetto dell'alta frequenza di refresh dichiarata (600HZ) si comporta come un vecchio 1000Hz ossi in maniera non particolarmente fluida.
Buona la qualità audio, grazie all'amplificatore digitale integrato S-Master da 10 W per canale.
Il TV è predisposto per la navigazione in Internet, potendosi collegare ad un modem router sia con cavo di rete sia in Wi-Fi.
4 ingressi HDMI (di cui uno compatibile MHL ed uno ARC), 1 ingresso SCART tradizionale, ingressi RCA e uscita cuffie con scheda audio dedicata (ossia con regolazione audio indipendente);
2 porte USB in grado di riprodurre foto, musica e video (anche MKV) e con funzione di registrazione su hard disk esterno autoalimentato.
Fino a qui nulla di nuovo rispetto al predecessore 50W685 (non si capisce perchè da serie 6 sia stato elevato a serie 8 pur rimanendo sulla stessa fascia di prodotto e di prezzo).
Esteticamente molto simile, ha una cornice meno spigolosa, è stato però impoverito nel materiale della cornice laterale, prima in alluminio ora in plastica.
Di profilo e praticamente uguale e vi è la comodità della base in piacevole metallo satinato che può diventare supporto da parete fisso, con il grosso limite che si può utilizzare solo questa e non altre staffe standard ad esempio quelle mobili.

                                 
L'unico vantaggio visibile che abbiamo potuto aprezzare è la qualità del nuovo pannello, in quanto è migliorata la saturazione dei colori, l'angolo visuale, il contarsto e soprattutto il , già buono, livello del nero, anche sulle basse luci.
Bassissimi, come il predecessore, consumi (è un classe A++).
Il telecomando è il classico Sony.

Buono complessivamente il rapporto qualità prezzo, anche se è a questo prezzo (dagli 899 ai 999€) troviamo dei TV di pari caratteristiche, anzi con il 3D in più e con processori decisamente più performanti con 200 o più HZ veri! (ad esempio gli LG 50 serie 6 o gli Sharp serie 6).

Matteo DP

venerdì 28 febbraio 2014

La prima novità Sony del 2014: TV LED KDL42W705

Il Sony 42W705 è il primo TV posto in commercio dal colosso nipponico di quest'anno (2014).  
Si tratta di un TV LCD retrolliuminato a LED da 42" con l'ormai standard (per questa misura) risoluzione FULL HD (1920x1080p), con un nuovo e inedito pannello denominato "Frame Dimming".
Oltre al decoder digitale terrestre DVB-T/T2 (di serie su tutti i TV Sony già dall'anno scorso) è dotato di deoder digitale satellitare DVB-S/S2 e slot per CAM (CI+) premium o TV Sat.
Il processore video è il noto X-Reality Pro a 200 HZ XR che a dispetto dell'alta frequenza di refresh dichiarata (200HZ) si comporta come un vecchio 50Hz ossi in maniera poco fluida.
Buona la qualità audio, grazie all'amplificatore digitale integrato S-Master da 8 W per canale.
Il TV è predisposto per la navigazione in Internet, potendosi collegare ad un modem router sia con cavo di rete sia in Wi-Fi.
4 ingressi HDMI (di cui uno compatibile MHL ed uno ARC), 1 ingresso SCART tradizionale, ingressi RCA e uscita cuffie con scheda audio dedicata (ossia con regolazione audio indipendente);
2 porte USB in grado di riprodurre foto, musica e video (anche MKV) e con funzione di registrazione su hard disk esterno autoalimentato.
Fino a qui nulla di nuovo (a parte 2 HDMI in più) rispetto al predecessore 42W65x (non si capisce perchè da serie 6 sia stato elevato a serie 7 pur rimanendo sulla stessa fascia di prodotto).
Esteticamente molto simile, ha una cornice meno spigolosa, è stato però impoverito nel materiale della cornice laterale, prima in alluminio ora in plastica.
Di profilo e praticamente uguale e vi è la comodità della base in piacevole metallo satinato che può diventare supporto da parete fisso, con il grosso limite che si può utilizzare solo questa e non altre staffe standard ad esempio quelle mobili.

L'unico vantaggio visibile che abbiamo potuto aprezzare è la qualità del nuovo pannello, in quanto è migliorata la saturazione dei colori, l'angolo visuale, e soprattutto il, già buono, livello del nero.
Altra miglioria è l'abbassamento, seppur di poco, dei già bassi consumi (è un classe A+).
Buono complessivamente il rapporto qualità prezzo, anche se è a questo prezzo (749€) troviamo dei TV di pari caratteristiche, anzi con il 3D in più e con processori decisamente più performanti con 200 o più HZ veri! (ad esempio gli LG 42 serie 6).
Matteo DP




domenica 9 febbraio 2014

EFFETTO CLOUDING SULLE TV LED



Quando vengono visualizzate sulle TV LCD retrolliuminate a LED, soprattutto del tipo EDGE (retroilluminazione nella cornice), immagini scure in una stanza con bassa luce o del tutto assente, si possono vedere, più o meno evidenti, dei fenomeni di "clouding" ossia bagliori, aloni di luce in alcune zone dello schermo, solitamente negli angoli, questo fenomeno è piuttosto evidente, nelle "blasonate" TV Samsung, anche nella gamma medio/alta dotate di di tecnologia denominata "Local Dimming" (che in teoria dovrebbe rendere più uniforme la retroilluminazione del display).
Nella foto sotto una Samsung serie D7000 (lo si nota, un pò meno, anche sull'ultimo top di gamma F8000).


Per ridurre in parte questo l'effetto clouding si consiglia di configurare la TV con le seguenti impostazioni video nel menù immagine: 
- modalità film (migliora e rende più naturale anche la gamma)
- abbassare la retrollimunazione (a meno della metà, 50/100)
- regolare il livello di nero, su molto scuro (o basso)
L'immagine tende un po' a spegnersi ma almeno l'effetto clouding diminuisce sensibilmente, anche se invitabilmente permane.
In alternativa i TV che non sono affetti da questo fenomeno, sono i TV al Plasma e i nuovissimi TV OLED e qualche raro modello di gamma medio alta, con pannelli IPS, Philips, Panasonic e Toshiba.

Matteo DP






venerdì 20 dicembre 2013

Prime impressioni sul primo TV OLED in commercio, LG 55EA980V: meraviglioso, la migliore tecnologia televisiva attualmente in commercio!

Dopo averlo a lungo atteso, è arrivato finalmente in commercio, il primo (se si esclude il precedente modello OLED di soli 14" commercializzato in precedenza sempre dalla stessa LG) TV con tecnologia OLED, Full HD, 3D, Smart, il modello si chiama  LG 55EA980V .
Prodotto e commercializzato dal colosso coreano LG (che ha battuto sul tempo, la diretta concorrente Samsung, la quale sembra più orientata ad investire i propri soldi nella pubblicità che nei pannelli TV...!), è da pochi giorni in vendita e disponibile in alcuni negozi specializzati (Expert-Domex, MediaWorld...).

Ho avuto modo di vederlo in funzione, prima in punto vendita MediaWorld quello di San Giovanni Lupatoto (VR) e poi in un negozio della catena Expert, Leso di via Ca di Cozzi a Verona.
Nel primo ho potuto vederlo solo con il demo LG dedicato, in funzione, nella modalità "negozio" quindi con immagine Dinamica, con immagini e colori fin troppo brillanti. 
 
Nell'altro negozio (Leso) ho invece potuto apprezzarlo meglio, collegato a Sky (tramite centralina) e soprattutto regolarlo, nella modalità esperti, con dei risultati sorprendenti!

Innanzitutto il livello del nero (impostato il livello del nero su basso) è quasi assoluto, sicuramente molto più alto di qualsiasi TV LCD-LED ma, anche, più alto rispetto ai migliori TV al plasma.  
L'angolo visuale è illimitato, da qualsiasi angolazione si vede benissimo, al pari di un TV al plasma.
La saturazione dei colori è molto alta, pari a quella dei migliori TV al plasma.
La gamma cromaticha (se opportunamente regolata) è una delle migliori mai viste su un TV a schermo piatto, è assente la tipica predominante di blu, presente sulla maggior parte dei TV LED, è assente la predominante di rosso, presente su molti TV LCD, ed è anche assente la predominante di verde presente su molti TV al plasma, probabilmente è anche merito di un filtro cromatico, ossia una pellicola "polarizzata" di colore violaceo posta sulla schermo, soluzione utilizzata da altri TV di alta gamma, tipo B&O, Loewe (gamma alta). 
Infine il contrasto, rispetto ai TV LCD, LED e plasma è assolutamente più alto e lo si può notare soprattutto nel scene scure, in qualsiasi condizione di luce ambientale, anche con molto luce.
L'innovativa curvatura dello schermo è interessante e ottimizza la visione per chi stà al centro, avendo una visione equidistante, rispetto ad ogni punto dello schermo, meno per chi sta a lato.
Sorprendente pure l'audio, per un TV così sottile, l'audio è molto nitido e sufficientemente corposo.
Tra l'altro il TV era posizionato tra un plamsa della panasonic serie VT60, rispetto al quale risulata più contrastato, e a fianco di un nuovissimo TV 4K (ultra HD) della Samsung, che al confronto con l'OLED LG collegato sempre con la stessa sorgente (SKY HD), è a dir poco imbarazzante, per l'angolo visuale molto limitato, la scarsa saturazione e la pessima gamma cromatica.  
Altro vantaggio ripetto agli amati ma, mi sa, oramai superati TV plasma, i consumi molto bassi (A).
L'unica pecca di questo splendido TV, che aprirà la strada ad una nuova era di TV, attualmente è il prezzo... 7.999,00 € non sono pochi, ma del resto è un capolavoro della tecnica di riproduzione televisiva unico nel suo genere, siamo fiduciosi che però a presto scenda. 

Matteo DP

  

domenica 17 novembre 2013

Best buy (miglior acuisto in rapporto al prezzo) 2013: TV LED FULL HD 3D Philips serie 6008 (42, 47, 55, 60")

Dopo lunghe ed attente prove di visione, ascolto ed uso (analisi sul campo e valutazioni pratiche) siamo giunti ad assegnare il nostro personale premio alla miglior gamma di TV LCD retroilluminate a LED Full HD, 3D e "Smart", ed è la serie 6008S (/12) di Philips, che nonostante la produzione e la supervisione sia passata in mano a terzi (rimangono comunque come in passato assemblate in Polonia), hanno segnato un notevole balzo in avanti nella qualità complessiva della produzione di TV, in particolar, modo noi abbiamo trovato molto ben riuscita in rapporto al prezzo questa serie (la 6008), in tutte le misure (42, 47 e 55").
In primo luogo per l'eccellente qualità video, sia grazie all'adozione dei pannelli con tecnologia IPS (prodotti da LG), che hanno da sempre l'indiscutibile pregio di avere un angolo visuale (di 178° effettivi) molto più ampio dei pannelli concorrenti (Samsung in primis) e un ottimo livello di saturazione, la retoilluminazione a LED del pannello è di tipo "micro-dimming" (a piccole zone), che unitamente ad un ottimo processore video, qual è il Pixel Precise HD di Philips adottato su questa serie, sono in grado di restituire alla visione, sia dei segnali HD sia dei segnali standard, un ottima gamma cromatica molto ben bilanciata ed un ottimo livello del nero (assai raro sui TV a LED concorrenti, esclusi alcuni Toshiba), ed un eccellente fluidità nelle immagini in movimento (500Hz e 5 ms il tempo di risposta del pannello), oltre ad una notevole profondità delle immagini (cosa assai rara nei TV a schermo piatto), buona anche la resa in 3D con tecnologia seppure leggermente inferiore a quella attiva, con il vantaggio però del basso costo degli occhiali passivi (10€ al paio).
Molto buona anche la qualità audio, grazie anche all'ausilio di un subwoofer integrato che rende più corposo ed autorevole l'audio, solitamente assai scarso ed esile su questa gamma di TV (escludendo quindi i ben più costosi Loewe e B&O). 
Ottimo anche il livello delle connessioni, tra le quali ben 4 HDMI (con funzione ARC) e 3 USB (con funzione play e REC), uscita digitale ottica e l'uscita cuffie con l'utile amplificazione indipendente.
Comoda anche la posizione della maggior parte delle connessioni (posizionate verticalmente) che facilitano l'installazione a parete (cosa che invece non troviamo sui diretti concorrenti LG e Samsung nella stessa fascia di prezzo che hanno diverse connessioni perpendicolari al pannello).

Unica nota dolente la funzionalità Smart/Internet, nonostante il processore Dual Core, la navigazione, soprattutto in Wi-Fi è molto lenta e talvolta si blocca, sicuramente da migliorare. 
Bello ed abbastanza pratico il telecomando tradizionale da un lato e multimediale (con tastiera estesa qwerty) dall'altro lato.

Ciliegina sulla torta invece rimane l'esclusivo sistema di retroilluminazione Ambilight (su due lati su questa serie) di Philips, che rende la visione più riposante ed anche più piacevole con la luce bassa o spenta.
Completissima la dotazione di decoder: analogico, DVB-T HD, T2 (lo standard di prossima generazione, forse, e SAT S2 (satellitare free in HD), compatibili con CAM opzionali DVB-T e TV-SAT.
Molto bello, a nostro avviso il design elegante e minimalista sia della cornice sia della base entrambi in pregiato alluminio satinato color antracite. Nella loro fascia di prezzo, secondo noi, sono i migliori TV offerti dal mercato in questo momento, ed a livello video ma anche audio, sono migliori dei ben più costosi (costano mediamente il doppio) Samsung della serie 8000 (anche se su questo produttore c'è chi ancora si fa ingannare dalla pubblicità e dalle false e comprate recensioni, leggete il post più in basso).
Bassissimi, su tutta la gamma, i consumi che sono tutti in classe A+ (il 55 è addirittura un classe A++ e consuma meno di diversi 42").
Le misure disponibili sono 42, 47, 55, 60" peccato manchi il 50".
I prezzi, molto concorrenziali, vanno dagli 899 (42) ai 1.499€ (55).
Matteo DP

venerdì 8 novembre 2013

Anche Ikea ora commercializza TV & H.C. con il proprio marchio: belle e comode le soluzioni integrate nei mobili dedicati.


 
La televisione denominata UPPLEVA, proposta dalla multinazionale svedese Ikea, può essere integrata in uno dei suoi mobili  dedicati (della linea BESTA) che hanno, oltre ad un bel design (di Francis Cayouette) la peculiarità di nascondere i fili ed integrare, volendo, il suo sistema Home Cinema 2.1 dedicato sempre della linea UPPLEVA. 
I TV proposti nelle misure 24, 32, 40 e 46" nei colori bianco o nero, sono tutti LCD retroilluminati a LED (edge) Full HD, Smart e Wi-Fi ready (ossia si collegano anche senza fili ad un modem/router internet tramite un adattatore opzionale), ovviamente dotati di decoder digitale terrestre in alta definizione (DVB-T HD) ed alcuni modelle anche di decoder satellitare HD (DVB-S2).
I TV sembrerebbero essere prodotti dalla multinazionale cinese TCL, la stessa che produce, assembla (in Polonia) e commercializza in Europa i TV di buona qualità con il marchio Thomson e TCL (da noi poco diffusi).
I prezzi di listino sono: 259€ il 24", 399€ il 32", 599€ il 40" e 729€ il 46", mentre il prezzo del sistema H.C. 2.1. è di 360€.
 
Mentre i prezzi delle combinazioni TV + HC + mobile vanno dai 368 (per il 24" con il mobile piccolo) ai 1791€ (per il 46" con il mobile grande ed il sistema HC).
Nelle foto alcune delle soluzioni proposte da Ikea, molto bella ed originale a nostro avviso quella nera, con il ripiano forato.
Punto di forza, oltre alle interessanti soluzioni integrate, anche la garanzia di ben 5 anni, un bel valore aggiunto (tenete presente che un estensione di garanzia di 5 anni, va solitamente dai 59 ai 79€).
 
Matteo DP
 
 
 

giovedì 7 novembre 2013

Samsung multata perchè pagava delle persone per recensire positivamente i suoi prodotti su internet...: non ci stupisce affatto!


Ad aprile la Fair Trade Commission (FTC) aveva avviato un'inchiesta contro Samsung per aver pagato delle persone per far lodare i suoi prodotti su internet.
Bene, dopo varie indagini si è scoperta la veridicità delle accuse, con la multinazionale coreana colpevole di aver assoldato società di marketing di terze parti per fare "lo sporco lavoro".
Tra i compiti dei "promoter" del Galaxy c'erano quelli di valorizzare i prodotti di Samsung, disinnescando le critiche, e di criticare i prodotti della concorrenza (all'epoca si parlò in particolare di HTC). Non ci stupirebbe se scoprissimo abbia fatto altrettanto per le TV, dove le recensioni positive si sprecano a fronte di TV a nostro avviso, salve qualche rara eccezione, di qualità molto modesta.
La multa che Samsung dovrà pagare per il suo comportamento ammonta a 340.000 dollari (veramente un'inezia vista la mole della multinazionale che spende milioni di euro in pubblicità e marketing), mentre due delle società di marketing coinvolte dovranno pagare una somma totale di 100.000 dollari.
Un nostro consiglio diffidate delle recensioni in Internet (anche delle nostre... ;-) e andate a vedere le TV dal vivo, una vicino all'altra (di marche differenti) con un segnale del digitale terrestre, e non collegate ad un lettore in alta definizione con un filmato video su Blu Ray creato appositamente per mascherare la resa video  (come fa spesso Samsung nei corner a lei dedicati, che ha, a pagamento, nei vari punti vendita "specializzati").